Credit Manager Mizuya:”…..rateizzazione bollette…per molti….ma non per tutti…..”

Credit Manager Mizuya:”…..rateizzazione bollette…per molti….ma non per tutti…..”

In questo periodo, i mass media, hanno “pubblicizzato” l’articolo 1, comma 509, della Legge di Bilancio 2022 e quanto disposto dalla delibera ARERA 636/2021/R/com, che consente di rateizzare le bollette, fino a 10 mesi, senza interessi.

Entriamo, però, nello specifico e vediamo chi ne ha diritto veramente e le modalità:
– il provvedimento è rivolto solo ai “clienti finali domestici” ed ai “condomini con uso domestico del gas naturale e consumo annuo inferiore a 200.000 Smc”;
– si può richiedere solo per le fatture scadute e impagate, emesse nel periodo compreso tra il 1° gennaio 2022 ed il 30  aprile 2022;
– a fattura scaduta, i clienti sono tenuti al pagamento di una prima rata di importo pari ad almeno il 50%
dell’importo totale della fattura;
– il restante 50% deve essere versato in rate, di ammontare costante, non inferiori a 50 euro;
– la rateizzazione può avere una durata massima di 10 mesi ed avrà periodicità pari alla periodicità di fatturazione
prevista dal contratto;
– il numero di rate sarà pari al numero di fatture normalmente emesse in 10 mesi, ma potrà essere ridotto nel caso in
cui l’importo delle stesse risultasse inferiore a 50 euro;
– in caso di mancato pagamento di una o più rate, potrà essere dato corso, senza ulteriore preavviso, alle ordinarie
procedure di sospensione della fornitura (ovvero di riduzione di potenza qualora previsto) nei termini indicati nella
costituzione in mora.

Tralascio altri aspetti molto “burocratici”, tipici di uno Stato poco avvezzo alla vita di tutti i giorni.
Mi preme, però, sottolineare che le società del settore già andavano incontro ai clienti concedendo rateizzazioni o piani di rientro in cui la prima rata non era il 50% della fattura, ma più favorevole ed in linea con le loro esigenze.

Ciò premesso, siamo sicuri che il problema dell’aumento delle fatture sia solo un problema dei privati, i cosiddetti clienti domestici?

Il mondo delle partite IVA (clienti business)? Anche loro si sono visti raddoppiare, se non di più, il costo dell’energia.
Se questi clienti business vorranno sopravvivere all’aumento delle materie prime e dell’energia, su chi dovranno scaricare i costi?

Sembra che i nostri politici se ne stiano accorgendo.
Aspettiamo un loro intervento, prima che l’inflazione ci sommerga tutti.

Flanker



ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Inserisci la tua mail e ricevi aggiornamenti dal mondo del Credit Management

Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.