Il Trade Finance rappresenta un valido strumento ESG?

Il Trade Finance rappresenta un valido strumento ESG?

Quando supportiamo le Imprese nel definire le proprie strategie e tattiche nella gestione della propria Finanza e Tesoreria Aziendale, sempre più spesso cerchiamo di cogliere elementi innovativi e caratterizzanti.

Il Trade Finance permette all’impresa di rafforzare la propria SOSTENIBILITA’ ?

Analisi  e prospettive del contesto
Il mercato è diventato sempre più volatile: la pandemia ha prodotto importanti effetti diretti ed indiretti sulla supply chain delle imprese e con essa eventi geopolitici, la crescita dell’inflazione e dei tassi di interesse.
Il mercato è in costante evoluzione: nuove esigenze dei clienti e dei fornitori, la nascita di nuovi competitor che fanno propri i vantaggi generati dall’innovazione tecnologica.
Il Regolator è particolarmente attento all’evoluzione dei pagamenti cross-border più veloci, trasparenti, efficienti ed accessibili.
Nel mercato cresce l’e-commerce: sia a livello domestico e sia a livello internazionale, che con l’evoluzione della supply chain, esalta l’interazione cittadino-impresa, e quindi i pagamenti internazionali.

I driver su cui stanno evolvendo i pagamenti internazionali
I progetti su cui stanno lavorando i grandi players internazionali hanno l’obiettivo di generare nuovi strumenti con cui gestire i pagamenti internazionali che rispondano a criteri di: efficienza, velocità, tracciabilità, trasparenza.
Meritano particolare attenzione l’evoluzione delle soluzioni di pagamento x-border quali:
– l’instant: nuovi schemi di pagamento istantanei;
– low value payments: nuove soluzioni di pagamento dedicate a cittadini e sme che offriranno la possibilità di effettuare pagamenti inferiori ai 10.000€ con accredito in meno di 4 ore e con pricing pre-definiti e trasparenti;
– Central Bank Digital Currencies: oltre 100 banche centrali stanno lavorando alla possibilità di connettere tra loro varie piattaforme che abilitino i nuovi strumenti di pagamento cross border.

L’evoluzione del Trade Finance
L’international Chamber of Commerce (ICC),  lo ha descritto come un investimento a breve termine e con una bassa correlazione alle oscillazioni dei mercati e limitati tassi di default.
Il Trade Finance recepisce anche gli Obiettivi di Sviluppo sostenibili delle Nazioni Unite (Sdg): riduzione delle disuguaglianze nel mondo, la povertà ed il cambiamento climatico.

Elementi ESG che caratterizzano il Trade Finance
E’ uno strumento estremamente trasparente: utilizzato in occasione di scambi commerciali e vendite tra parti conosciute e con scopi chiaramente pre-delineati.
Permette di generare efficienza negli scambi, soprattutto tra quelli riferiti ai beni essenziali (es: alimentari), risolvendo possibili restrizioni e distorsioni.
Permette all’Impresa di farne un utilizzo “consapevole”.
Permette agli operatori qualificati che investono ed offrono tale strumento finanziario di raggiungere obiettivi di investimento responsabili,  proprio quelli che caratterizzano i principi ESG (ambientali, sociali e di governance).

Marketing Mizuya



ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

Inserisci la tua mail e ricevi aggiornamenti dal mondo del Credit Management

Utilizzando questo modulo accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web.